Come scegliere la miglior guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico?

17 Gennaio 2023
17 Gennaio 2023 Stefano Spinelli

Impianti dentali: ecco come creare una guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico

Tra i vari trattamenti che un dentista si trova ad affrontare durante la sua carriera, quelli di implantologia sono sicuramente i più delicati e complicati.

Infatti, inserire un impianto dentale non è un lavoro semplice, poiché è necessario fare i conti con moltissime variabili, dall’anatomia del paziente fino ai possibili imprevisti che insorgono in sede di intervento.

Oggi fortunatamente, grazie allo sviluppo della moderna tecnologia e della chirurgia guidata è possibile effettuare interventi di implantologia sicuri e, soprattutto, meno invasivi per i pazienti, che prevedono tempi di recupero molto più veloci.

Vediamo, in particolare, come funziona la guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico.

Cos’è la chirurgia guidata e come applicarla all’odontoiatria?

Quando si parla di chirurgia guidata, o di pianificazione implantare, si fa riferimento a tutte quelle operazioni necessarie a preparare un intervento volto a inserire impianti dentali.

Si tratta di una tecnica innovativa che sfrutta la tecnologia 3D per analizzare nei minimi dettagli tutta la situazione anatomica del paziente, dalle misure delle strutture che compongono il cavo orale, alla misurazione della densità ossea, per pianificare l’intervento attraverso la creazione di una guida chirurgica.

Tutto ciò offre dei vantaggi davvero notevoli, sia al professionista che si trova ad affrontare un percorso già stabilito in precedenza, sia al paziente, che in questo modo avrà un decorso post-operatorio molto più semplice, con un breve recupero.

In pratica, utilizzare un software per la creazione di una guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico elimina il rischio di errori e di lesioni, riducendo sia l’invasività che il tempo di intervento.

Ecco come creare una guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico

Prima di inserire un impianto dentale, l’odontoiatra deve effettuare uno studio altamente accurato dell’anatomia del paziente.

Infatti, le variabili in gioco sono tantissime e bisogna calcolare alla perfezione tutte le misure, compresa l’inclinazione dell’impianto e il suo posizionamento all’interno dell’osso.

Come accennato, grazie alla chirurgia guidata, e all’utilizzo di un software 3D, oggi è possibile effettuare tutto lo studio operatorio prima dell’intervento, analizzando sia le strutture ossee del paziente che il tipo di impianto da inserire come, ad esempio, gli impianti dentali zigomatici.

Tutto ciò permette la realizzazione di una guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico che riduce al minimo il rischio di errori e permette al paziente di ottenere un recupero rapido, senza gonfiore, dolore e sanguinamento.

Vediamo quali sono i passaggi essenziali per creare una guida chirurgica:

  1. Acquisizione immagini: il primo passo è quello di acquisire immagini delle strutture dure e molli del cavo dentale del paziente attraverso una TAC.
  2. Importare le immagini: una volta ottenute le immagini, queste vengono importate su un software 3D che le analizza e restituisce un’immagine tridimensionale con misure accurate dell’osso e della sua densità.
  3. Simulazione di intervento: una volta ottenuta l’immagine tridimensionale e le misure del cavo orale, il dentista inizia a simulare l’intervento passo dopo passo, determinando l’inclinazione del perno di ancoraggio, la lunghezza dell’impianto e il suo posizionamento nell’arcata dentale.
  4. Creazione guida chirurgica: una volta finita la fase di studio viene creata una guida chirurgica chiara e precisa da seguire durante l’intervento. La guida, infine, viene stampata con una stampante 3D.

Quale software scegliere per la chirurgia guidata?

Ovviamente, i vantaggi nell’utilizzo di una guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico sono tantissimi e vanno da una precisione maggiore ad un recupero più rapido del paziente.

Per sfruttare al massimo il potere della tecnologia e creare guide chirurgiche altamente performanti, la soluzione migliore è scegliere Implant 3D di MediaLab: grazie a questo software sarai in grado di simulare l’intervento di implantologia in ogni minimo dettaglio, assicurando a ogni paziente affidabilità e precisione.

Tramite il software di MediaLab potrai realizzare la guida chirurgica 3D e avere a disposizione tutti gli accessori per la chirurgia guidata di cui hai bisogno, come boccole e sistemi di bloccaggio.

Ora che sai come scegliere e creare la guida chirurgica per l’intervento implanto-protesico, scopri di più su Implant 3D e la nostra Implant 3D Academy che, attraverso dei corsi di formazione professionali, offre la possibilità di utilizzare al meglio questa tecnica e il software.

Articoli correlati