Come creare il report del trattamento ortodontico?

28 Aprile 2023
28 Aprile 2023 Raffaele Bordo

Scopri come creare un report ortodontico grazie all’utilizzo di un software

L’utilizzo della tecnologia e dell’informatica in campo medico ha permesso ai professionisti della salute di potersi avvalere di strumenti sempre più efficienti e precisi, in grado di migliorare di molto ogni aspetto del proprio lavoro.

In odontoiatria e, in particolare nell’ortodonzia, la branca dentistica che si occupa delle malocclusioni e degli allineamenti dentali, l’utilizzo di software automatizzati ha cambiato completamente il modo di studiare, pianificare e realizzare un trattamento ortodontico. Grazie a questi programmi, infatti, è possibile avere sotto controllo un trattamento ortodontico dall’inizio alla fine, comprese fasi di studio e proiezioni future.

Vediamo, allora, come creare un report di intervento e pianificare trattamenti ortodontici grazie all’utilizzo di un software.

Come creare un report ortodontico e cos’è una cefalometria

Per capire come creare un report ortodontico completo di tutte le informazioni, dobbiamo partire dal principio e scoprire come oggi, grazie alla tecnologia, viene eseguito un trattamento ortodontico.

Il primo passo è quello dell’acquisizione delle immagini riguardanti il cavo orale del paziente, tramite la cefalometria computerizzata.

Nello specifico, l’esame cefalometrico è un’indagine radiologica che viene eseguita da tantissimo tempo e permette agli ortodontisti di avere immagini dettagliate di tutte le strutture che compongono il cranio e il cavo orale del paziente.

In passato, una volta ottenuta l’immagine ai raggi X, su di questa veniva steso un foglio di carta lucida che serviva per tracciare linee, misurazioni e angoli dei vari disturbi che affliggevano i pazienti.

Sebbene fosse un metodo diffuso, com’è facile immaginare, tracciare linee a mano portava ad errori molto frequenti, i quali poi dovevano esser corretti in fase di intervento dal dentista, con risvolti negativi anche sul paziente.

Oggi, la tecnologia offre un metodo assolutamente preciso per trasformare un’immagine radiografica in una mappa, quindi il rischio di errori su misurazioni, linee e sagome dei tessuti duri e di quelli molli del paziente è ridotto praticamente a zero.

Il software per la cefalometria computerizzata però non serve solo a tracciare misure, ma consente tantissime altre funzioni come creare un report di tutto l’intervento.

Dalla scansione delle immagini fino al piano d’intervento: come sfruttare un software cefalometrico

Dunque, come creare un report ortodontico con l’aiuto di un software per ortodontisti?

La risposta a questa domanda è molto semplice e viene racchiusa all’interno di tutte le funzionalità di questi programmi che permettono di migliorare notevolmente le tecniche dei professionisti.

Prima di parlare del report, quindi, dobbiamo vedere tutte le fasi del trattamento ortodontico, in modo da comprendere al meglio il potenziale dei software.

Anzitutto, una volta acquisita digitalmente l’immagine cefalometrica, un’intelligenza artificiale traccia sagome, linee, misurazioni e piani in maniera automatica e precisa al millimetro.

Ciò consente all’ortodontista di poter eseguire uno studio accurato del cavo orale del paziente, sovrapponendo immagini e diverse angolazioni, per comprendere al meglio di che tipo di disturbo soffre il paziente.

Inoltre, grazie al software è possibile anche visualizzare le proiezioni di crescita del cranio per capire quale sarà l’evoluzione delle strutture molli, ossee e cartilaginee che compongono il cavo orale. Tutto ciò, crea le condizioni per simulare un trattamento ortodontico sulla base dei risultati previsti, valutando anche scenari diversi.

Tramite queste informazioni, comprendenti anche valutazioni del dentista, appunti e scenari diversi, consentono di creare un report dell’intervento che comprende tutto, in modo da disporre di quanti più dati possibile.

Ecco come creare un report ortodontico con MediaLab

L’utilizzo di un software per il trattamento ortodontico è sicuramente l’arma migliore per assicurare ai pazienti cure risolutive senza margine d’errore.

Per sfruttare al massimo i vantaggi offerti della tecnologia scegli Audaxceph di MediaLab.

Grazie a questo programma, infatti, è possibile visionare tutti gli scenari del trattamento, le proiezioni di crescita e creare report d’intervento soddisfacenti e completi in tutto.

Inoltre, grazie alla funzione di simulazione del trattamento, è anche possibile mostrare ai pazienti tutti gli step d’intervento.

Ora che sai come creare un report per il trattamento ortodontico, contattaci per avere maggiori informazioni sull’utilizzo di un software gestionale per dentisti.

Articoli correlati