Cefalometria ortodontica: come pianificare il trattamento con un software

29 Novembre 2022
29 Novembre 2022 Stefano Spinelli

Tecnologia e innovazione: ecco come usare un software per gli interventi di cefalometria ortodontica

L’utilizzo della tecnologia in campo sanitario ha determinato una vera e propria rivoluzione, sia a livello diagnostico, con esami e immagini specifiche, che a livello di operativo, rendendo anche gli interventi più complessi sempre meno invasivi.

L’odontoiatria, in particolare, ha beneficiato del supporto tecnologico, soprattutto nel settore dell’implantologia e dell’ortodonzia, la branca dentistica che si occupa dello studio e della cura di posizioni anomale degli elementi dentali.

Proprio in quest’ultimo campo, i risultati migliori si ottengono attraverso l’utilizzo di un software per la cefalometria ortodontica che consente di pianificare e studiare da cima a fondo tutti gli interventi e le terapie.

Vediamo allora nello specifico come pianificare un trattamento e quale software scegliere per il tuo studio.

Cos’è la cefalometria ortodontica e i vantaggi che offre

La cefalometria è un tipo di esame radiografico che si utilizza da tantissimo tempo nella professione dentistica e, in particolare, in ortodonzia. Consiste nel fare una semplice lastra radiografica che permette di acquisire l’immagine di tutte le strutture che compongono il cranio del paziente, i profili facciali e la disposizione dei denti.

Questa radiografia è molto importante per studiare la posizione delle varie strutture che compongono il massiccio facciale e determinare se la loro posizione è corretta o meno.

In passato, una volta acquisita l’immagine, su di essa veniva steso un foglio di carta lucida, sul quale il dentista o l’ortodontista operava calcoli, linee e misure per determinare il posizionamento degli elementi dentali. Era un metodo non era esente da errori e, molto spesso, durante la terapia il professionista si trovava a dover correggere i propri calcoli.

Al giorno d’oggi, grazie all’uso di un software per la cefalometria è possibile programmare direttamente un intervento con un margine di errore ridottissimo, anzi quasi nullo, creando le condizioni per risolvere mal occlusioni, un errato allineamento della mandibola o dei denti in maniera altamente specifica.

La cefalometria ortodontica, quindi, offre ai professionisti un supporto fondamentale non solo per studiare la terapia migliore ma, anche per avere a disposizione proiezioni di crescita e valutare sin da subito eventuali modifiche e cambiamenti.

Come pianificare il trattamento di cefalometria ortodontica in 3 step

Come abbiamo detto, pianificare un intervento di ortodonzia permette al professionista di avere accesso a tantissime informazioni essenziali per la cura dei pazienti, per sviluppare trattamenti specifici e corretti e monitorare le variazioni legate alla crescita.

Per fare ciò, è necessario l’utilizzo di un software per la cefalometria che permetta di ottenere, in pochissimo tempo, tutte le misurazioni esatte del cranio e delle strutture che compongono l’apparato orale del paziente.

Il tutto, ovviamente, parte dall’esame radiografico conosciuto come cefalometria.

In sostanza, la pianificazione per il trattamento segue 3 semplici passi:

  1. Caricamento immagini e tracciamento automatico: una volta acquisita l’immagine, questa deve essere caricata direttamente sul software per la cefalometria che, grazie all’intelligenza artificiale, trova automaticamente in pochi secondi punti, linee, piani e sagome dei tessuti duri e molli.
  2. Ottenimento delle proiezioni di crescita: attraverso il software è possibile avere accesso a proiezioni di crescita del cranio dall’età attuale fino a quella scelta. In questo modo si possono creare diversi scenari di trattamento in base alle proiezioni.
  3. Definizione del piano di trattamento: dopo aver tracciato tutte le misure del massiccio facciale e consultato le proiezioni di crescita, basta creare un disegno dettagliato del trattamento, con ottimi risultati di previsione.

Inoltre, nella cefalometria ortodontica, è possibile sovrapporre in maniera automatica o manuale diverse immagini del paziente, per visualizzare la crescita e gli effetti del trattamento.

Quale software di cefalometria scegliere per il tuo studio?

L’uso di un software per la cefalometria, ormai, è diventato essenziale per definire i piani di trattamento volti a trattare mal occlusioni o errati allineamenti dentali e, per moltissime altre pratiche legate all’ortodonzia.

Per sfruttare al massimo tutti i vantaggi della cefalometria ortodontica, puoi scegliere Audaxceph di MediaLab: grazie a questo programma, sarai in grado di eseguire piani di trattamento efficaci e altamente precisi, con proiezioni di crescita anno dopo anno e potrai anche mostrare ai pazienti i successi ottenuti, attraverso immagini ben organizzate.

Ora che cos’è la cefalometria ortodontica e quali sono i suoi vantaggi, contattaci per avere maggiori informazioni e per ricevere una consulenza sui corsi di formazione offerti da MediaLab.

Articoli correlati